Il casquet

casquet
Odio e amore per questo sensualissimo movimento che può coronare un fantastico ballo o rovinarlo in un attimo lasciando come ricordo solo un dolore improvviso alla schiena! Che sia la salsa o la bachata, che il partner o la partner siano esperti o non, tutti e tutte prima o poi si confronteranno con il casquet! Il casquet è un movimento nel quale l’uomo, guidando la dama con la schiena e con le braccia, si piega leggermente in avanti o di lato, comportando la conseguente flessione della schiena della donna all’indietro. Ne esistono di diversi tipi: accennati, brevi, lunghi, unidirezionali o a raggio, profondi nel senso che la schiena e la testa della dama arrivano quasi a terra.
Una cosa è certa: l’uomo deve essere bravo! Purtroppo il casquet non è da tutti e i maschi devono rendersi conto dei propri limiti, soprattutto perché ne va della schiena della donna. Noi donne per fare bene un casquet dobbiamo sì essere brave e quantomeno un minimo sciolte, ma secondo me soprattutto dobbiamo fidarci dell’uomo con cui stiamo ballando. La fiducia nel ballo non si costruisce necessariamente con il tempo; ti puoi fidare di un uomo anche al primo ballo, dopo aver compreso che balla con passione, che ti fa sentire la regina della pista, che ti guida e conduce dove vuole lui senza essere violento. Ecco perché il casquet, nonostante ritengo sia moolto sensuale e scenografico, secondo me rimane per pochi eletti ed elette ;)!!

casq

Pubblicità

“Vuoi ballare?” “No, grazie”

sìL’idea di una serata tipo di salsa è andare al locale con il tuo gruppo di amici, molto importante qui il ruolo delle scuole, e ballare con quanta più gente diversa vuoi. Come ballo di coppia è in genere il maschio che, facendosi i giretti intorno alla pista con fare ambiguo, decide di fermarsi davanti a te e ti invita a ballare. Sta a te decidere in una frazione di secondo se dare il via alla musica ;). Come vedrai la salsa è un ambiente varissimo, con gente di qualsiasi età, cultura e colore.

 

noSfatiamo il mito del “No, grazie”. Personalmente ti confesso che a me è capitato veramente poche volte di dire “No”, o perché ero talmente sudata dal ballo precedente o perché in quel momento non avevo voglia di ballare con quella persona. Penso che una persona che va a ballare, e che continua durante i finesettimana, ha passione e voglia di divertirsi. In quest’ottica noi donne cogliamo ogni possibilità che ci viene offerta per, appunto, divertirci. Ma non è sempre così. Sono tante le ragioni che spingono una donna a dire di “No” e tutte rispettabilissime. Come detto essendo un ambiente vario, non tutte appunto sono fatte come me. E poi può esserci la stanchezza del momento, l’imbarazzo a ballare con una persona magari sudata, più anziana, soprattutto se si tratta di bachata dove il contatto fisico è più forte, con una persona meno capace di noi ecc.. La sala è grande e sicuramente sia lui che tu troverete un altro partner e l’occasione di ballare di nuovo. Detto questo non dobbiamo mai dimenticarci l’educazione in un eventuale rifiuto, e che comunque ogni lasciata è persa! Chi ci dice che proprio quell’uomo che tanto ci sembrava un “marpione” non sia un realtà un fenomeno della salsa e che avremmo davvero potuto divertirci e imparare cose nuove in sua compagnia?

L’abbigliamento adatto

Non sembra, ma si suda! 🙂 Armatevi di abbigliamenti leggeri: pantaloni leggeri per i maschi, camicia o maglietta ma rigorosamente a maniche corte, gonne e top o vestiti per donne!
La stagione purtroppo è indifferente, ossia anche se fuori fa un freddo glaciale, è consigliabile vestirsi “a cipolla” durante le serate di salsa. La gente in pista è tanta e ballerai molto! Altamente sconsigliati i tessuti sintetici o troppo pesanti!

Molti miei amici si portano almeno un cambio durante la serata, un asciugamano e molta mooolta acqua! Vedrete non sarà una fatica, anzi! Più sudate, più avrete ballato e quindi vi sarete divertiti! L’importante durante l’inverno è smettere di ballare un po’ prima di uscire al freddo e al gelo, sennò il giorno dopo ballate nel letto!
Come ho già scritto in un post precedente, le scarpe sono di fondamentale importanza! Se i piedi non stanno comodi potete già a inizio serata dopo il primo ballo sedervi e rinunciare al divertimento.
La maggior parte delle persone si compra le scarpe da ballo nei negozi professionali. E vi consiglio di farlo! Non dovete spendere poi tanto, ma datemi retta, conviene! Sia per scivolare meglio, sia per la comodità! Le donne possono iniziare con un tacco di qualche centimetro e aumentare proporzionalmente al livello di capacità ;).

Il divertimento

Una volta rotto il ghiaccio…
Il divertimento è assicurato! E aumenterà proporzionalmente ai vostri incontri settimanali che vorrete ritagliarvi con la salsa e al vostro grado di miglioramento. 🙂
In breve vi renderete conto che si è aperta una finestra di fronte a un nuovo mondo, pieno di persone in cerca di divertimento e svago! Ne sarete completamente assorbiti e trascinati, non c’è via di scampo! 😛 Ma sarà il passatempo più bello, ve lo assicuro!

Ogni serata sarà unica e irripetibile. Tornerete a casa con un sorriso sul viso, stanchi ma contenti! 😉 Vi farete una cerchia di amici, che proprio come voi, aspetterà il week-end per sfoderare in pista il proprio estro creativo e la propria energia! I giorni passeranno veloci e quando inizierà di nuovo la settimana, farete sicuramente il conto alla rovescia per il prossimo venerdì o sabato che sia! 🙂 E’ certo! 🙂

Le serate di salsa sono tuttora tra le più divertenti che possa scegliere! Approfittane e godi di ogni momento che si creerà di energia e passione collettiva. La gioia è contagiosa! Mica vorrai la medicina?! 😉

La prima volta in una pista da ballo

Superate le prime difficoltà e i primi mesi di lezione ecco che diventa inevitabile il primo appuntamento. “Vieni anche tu? Sabato andiamo a ballare!”. La fatidica proposta è arrivata, mascherata da un rassicurante sorriso e occhi scintillanti che aspettano una tua approvazione altrettanto entusiasta. “Ok, perché no? Ci sarò”. Le uniche parole che riesci ad articolare mentre ti si secca la bocca fingendo altrettanta impazienza hanno per il momento soddisfatto i tuoi interlocutori. L’unico pensiero che hai nel momento in cui ti volti è: come faccio? Ho paura.

diveCi siamo passati tutti, è il primo passo. Non ti mento. E’ abbastanza traumatico. Maschio o donna che tu sia, fai pace con la tua coscienza: troverai donne molto più brave di te, e tu donna sbaglierai con i passi innumerevoli volte e perderai il ritmo. L’importante è buttarsi sempre e provare!
Se i primi incontri saranno un po’ ostici tra te e la salsa e avrai l’impulso di mollare tutto, tieni duro perché è tutto in discesa! In poco tempo inizierai a fare bene una figura, un’altra e un’altra ancora e ti stupirai di te stesso! Arriverai a fare cose che non pensavi fossero possibili e ad eseguire perfettamente movimenti che non conoscevi prima di quell’esibizione. In termini di tempo noi donne siamo agevolate perché il maschio ci guida e balliamo continuamente con coppie e quindi livelli e stili diversi. Miglioriamo in fretta! Non ti nascondo che a me capitava di contare durante la serata con quanti maschi diversi avessi ballato! Per voi maschietti è un po’ più difficile, siete voi a guidarci e quindi a decidere i passi; li dovete conoscere! Ma molto si apprende anche guardando, quindi ogni tanto vi consiglio di fermarvi e dare un’occhiata in giro, con umiltà e voglia di imparare, potrete memorizzare le figure che più vi piacciono e provare a rifarle! Vedrete, c’è sempre tanto da imparare! Ma andando e riandando a ballare diventerete sempre più sicuri di voi stessi!

Il giro

salcuQuanti giri farete donzelle nelle piste da ballo! Il giro è sempre un movimento molto ad effetto e sensuale. Non è una vera e propria figura, lo farete in un tempo da  4 come movimento che fa parte di una figura o semplicemente vi ritroverete a fare 6 o 7 giri di seguito in svariati tempi. Non vi preoccupate per gli iniziali giramenti di testa o perdita dell’equilibrio, presto vi abituerete! Anche voi maschietti girerete! Solo che non avrete nessuno che vi guiderà con le braccia, tranquilli noi ci accontentiamo di vedervi fare un semplice e piccolo giretto sul posto, o forse 2! 😉
Il classico e più semplice giro per la donna si fa in 4 tempi: dopo i primi 4, in cui al 3 il piede destro avrà già anticipato un breve spostamento a destra,  la gamba sinistra va avanti al 5 girando con il corpo sulla destra e spostando il peso proprio sulla sinistra. Al 6 il peso lo spostiamo sulla gamba destra trovandoci schiena al partner, rotate così di 180 gradi in posizione leggermente divaricata. Al 7 completiamo quindi il giro riposizionandoci frontali con la gamba sinistra. Ed ecco fatto!
Più bravi diventerete più i movimenti dei giri saranno piccoli e veloci!

salsacuAltra cosa importante e fondamentale per i giri sono le scarpe e il pavimento! In generale i pavimenti delle piste da ballo sono superfici scivolose, quindi tocca solo a voi scegliere un paio di scarpe comode e adatte! Che non siano scarpe da ginnastica! Sono tanti i negozi dove potrete comprare senza spendere troppo scarpe dal ballo con tacco, sia per gli uomini che per le donne! Non fatevi spaventare e fidatevi, sono molto comode e si balla molto meglio! Magari per iniziare scegliete un tacco di qualche centimetro. 😉
Buon divertimentoo!

Le prime sensazioni

Cos’era la salsa prima di iniziare il corso?

Forse ve la immaginavate come un’attività per i più anziani, forse semplicemente non l’avevate mai presa in considerazione, qualsiasi cosa pensavate sicuramente vi stupirà! 🙂

Superate le prime difficoltà di approccio ad un ballo di coppia, di una musica sconosciuta, di un ritmo a voi estraneo, vi farete in breve tempo coinvolgere da un’atmosfera gioiosa e di festa!!
Migliorerete in fretta se vi piace il ballo e se vi impegnate il sufficiente!
D’altronde le lezioni di salsa sono generalmente sono una volta a settimana la sera, non è poi un grande impegno!!

Molta gente si iscrive così per gioco… ne rimane affascinata e sarà proprio lei a invitarti e a coinvolgerti nelle varie serate che organizzerà la scuola!!

Vuoi essere la pecora nera? 😉

Bienvenid@s Chic@s!!

Benvenutiiii!!!!!! 🙂
Questo blog nasce da una delle mie più grandi passioni: la salsa!! Il ballo è davvero una delle poche attività che coinvolge corpo, mente e spirito. Quando sento la musica non posso fare a meno di ballare, quando ballo mi dimentico di tutto ciò che mi circonda e penso solo a quanto mi fa sentire bene e libera!
Penso che il ballo sia un’attività universale e ho pensato in questo primo post di raccogliere delle frasi celebri del passato che hanno saputo cogliere per me l’aspetto profondo di questo linguaggio.

“La Danza non è un campo esclusivo per nessuno. Dà gioia e euforia a tutti coloro che vi partecipano come danzatori o spettatori. Il linguaggio della danza non conosce confini. Va oltre la classe sociale, l’istruzione, il paese, il credo. Il suo vocabolario è infinito, poiché l’emozione umana risuona attraverso il movimento. La Danza arricchisce l’anima e solleva lo spirito. La Danza vive all’interno di tutto ciò che vive. Facciamo ballare tutti i bambini e sicuramente seguirà la pace.” – Miyaho Yoshida

“La danza è una poesia in cui ogni parola è un movimento.” – Mata Hari

“Danzare è come parlare in silenzio. E’ dire molte cose, senza dire una parola.” – Yuri Buenaventura

“Lavora come se non avessi bisogno di soldi. Ama come se non avessi mai sofferto. Danza come se nessuno ti guardasse.” – Satchel Paige

“Bisogna avere un grande caos dentro sé per partorire una stella danzante.” – Nietzsche

Che ne pensate?! Ci vediamo presto con il prossimo post!! Ora mettete un po’ di musica e ballateci su 😉

<